fbpx

Semi per prato Carate Brianza

Uno degli spettacoli più belli ed ameni a cui si possa assistere è un rigoglioso prato verde.

Si tratta di una conquista vera e propria dietro la quale si cela non poca fatica, a partire dalla scelta dei semi fino alla manutenzione del prato.

Per quanto però ci si imbatta in strategie e segreti per ottenere l’agognato verde tutto l’anno, molto dipende in realtà dalla tipologia di semi destinati alla coltivazione.

Fattori che orientano la migliore scelta dei semi per prato Carate Brianza

La scelta dei migliori semi per il prato dipende da alcuni fattori principali:

  1. Il clima del luogo ove sorgerà il prato (caldo, temperato, freddo);
  2. L’esposizione solare che riceverà l’erba (sole, mezz’ombra, ombra);
  3. Presenza o meno di un sistema di irrigazione;
  4. Frequenza di manutenzione (alta/bassa).

Di fatto, sarebbe veramente complesso confezionare delle tipologie di semi adatte a ciascuno di questi fattori. Allo scopo vengono creati dei miscugli composti da più specie base in modo che possano risultare rispondenti un po’ a tutte le tipologie di prati, a prescindere dalle caratteristiche da questi possedute.

Visto che esistono in natura diverse varietà di graminacee, i migliori semi sono quelli presentati in una miscela mix che contenga un po’ di tutte le specie e le varietà.

L’equilibrio tra le diverse tipologie di graminacee è la chiave del successo di un miscuglio di sementi.

Esempi di mix di semi perfetti

Esistono alcune regole base per orientarsi nella scelta dei migliori mix di semi in commercio.

Vediamo le tipologie più:

  1. Miscuglio base (poca manutenzione)

Si tratta della tipologia di semi per prato Carate Brianza più comunemente richiesta: quella che consente di realizzare un prato che cresca poco e sia tagliato il meno possibile.

In un miscuglio di questo tipo non può mancare la festuca arundinacea, varietà questa che cresce molto lentamente e che è molto resistente sia al calpestio che alla carenza di acqua.

  1. Miscuglio per zone ombreggiate

Qui la scelta deve ricadere su miscugli di semi con al loro interno la festuca rubra.

Questa specie, più delle altre, gode di ottima tolleranza all’ombra.

La percentuale di rubra può arrivare fino al 50% dell’intera quantità di miscuglio.

  1. Miscuglio per rinfoltire

Quando si desidera rigenerare il prato, cosa che accade molto spesso, in presenza ad esempio, di lacune o vuoti, in genere ci si orienta su miscugli di semi in cui sia presente il loietto, specie che gode del pregio di permettere un veloce rinfoltimento del prato.

Come si vede, non è facile scegliere il miscuglio di semi “ideale”.

Per questo il nostro consiglio è quello principalmente di rivolgersi a personale qualificato sia per godere di qualche suggerimento in merito, sia per acquistare miscugli di semi professionali di case produttrici che vantino una seria esperienza alle spalle.

semi per prato

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.